• Oggi mi sento

    My Unkymood Punkymood (Unkymoods)
  • calendario

    maggio: 2007
    L M M G V S D
    « Apr   Giu »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  
  • tag

  • articoli recenti

  • se vuoi scrivermi

  • Stats

    • 664,762 visite, grazie mille

Silk tutorial

Non mi dispiace inserire nel blog queste pagine riassuntive dei materiali utilizzati da me nel punto croce, oggi tocca ai filati di seta.

Premessa: vi parlerò delle mie impressioni nell’usare questi filati, non intendo fare pubblicità a nessuno.

1) il filo di seta non si adatta a tutti i tipi di ricamo, per lavorarlo al meglio occorre una gugliata molto corta, mani lisce e un ago con la gruna non troppo appuntita perché il filo si incastra nella piegatura e tende a sfilacciarsi.

2) a seconda del produttore il filo è più o meno perlato: il filo perlato è meno lucente ma più resistente ai vari passaggi attraverso il lino e se ne spreca di meno, viveversa, il filo meno perlato risulta più lucente ma si sfilaccia prima.

Fino a due anni fa l’unico filo di seta che avevo provato era l’Eterna Silk, che ora non si sente più nominare, almeno nei ricami che io prediligo…comunque, il filo è poco perlato e mi aveva lasciato una impressione di molta lucentezza ma difficoltà di utilizzo e mi ero detta che preferivo di gran lunga il cotone…

Ora ho cambiato idea, a volte ci sono ricami che sono valorizzati dalla seta. Ma partiamo con la carrellata:

p5140100.jpg Gloriana Silk filo di seta a 12 capi, più o meno sfumato a seconda delle tonalità, le sfumature non sono troppo forti, la resa migliore si ha chiudendo crocetta per crocetta, al tatto non “crocchia” cioé non fa rumore (per me la seta che crocchia per eccellenza è la seta faro, avete presente ? quella che si usa in sartoria…), filo mediamente perlato ed è meglio lavorarlo a gugliate corte. Normalmente venduta in matassine di 4 o 6 yd. Costo mediamente alto.

p5140103.jpg Partendo da destra, “Belle soie” di Crescent Colours, filo a 12 capi, la palette dei colori è bellissima, ancora pochi però (circa 25), sfumature leggere, al tatto non crocchia (vedi sopra), è mediamente perlata ed è meglio lavorarla a gugliate corte. Matassine di 5 yd. Al momento costa un po’ meno di Gloriana.

Al centro Caron Waterlilies, l’esperienza nel campo dei filati si vede tutta. Filo a 12 capi, palette dei colori molto ampia e sfumature particolari ma non eccessive, morbidissima al tatto e filo perlato che non si sfilaccia nei vari passaggi sul lino. Matassine da 6 yd e costo accettabile, vista la qualità.

A sinistra, Dinky Dyes, filo a 6 capi, sfumature spesso cangianti, filo perlato e molto resistente. Matassine da 8 metri (non yd) e costo onestissimo. E’ poco conosciuta.

p5140102.jpg Thread Gatherer Silk’n Colors, filo a 12 capi, sfumature molto delicate e bellissime, al tatto crocchia e questo ne limita la morbidezza, filo poco perlato, vanno usate gugliate molto corte. Matassine da 7 yd e il costo, pur se medio alto, è proporzionato alla lunghezza.

p5140101.jpg La prima anella sulla destra racchiude i fili Kreinik (questa casa ha una gamma di filati invidiabile) “Soie d’Alger” e “Silk Mori”, colori non sfumati, filo a 6 capi, filo perlato e molto resistente, il filo è perlato ma la matassina crocchia ed è lunga 5 metri. Prezzo contenuto.

Le altre due anelle racchiudono i Needlepoint Silk, colori non sfumati con una palette bellissima, filo a 8 capi, in matassine da 5 metri, il filo è perlato e molto resistente. Costo contenuto.

p5140104.jpg Nel cartoncino e nella bustina sono raccolti i fili di seta Atalie, molto belle le sfumature, filo a 7 capi, molto morbido e perlato. Matassine da 4 o 8 metri e prezzo contenuto.

Nell’anellina al centro Au Ver à Soie “Soie d’Alger”, filo a 7 capi, colori non sfumati, filo perlato abbastanza morbido. Matassina da 5 metri, prezzo contenuto.

Nell’anellina a sinistra seta Vikky Clayton, filo a 6 capi, colori sia solidi sia leggermente sfumati, filo molto perlato e lucente, molto resistente. Matassina da 5 yd. Prezzo contenuto.

Ok, la carrellata è terminata, queste sono le matassine di seta che ho provato io, sarei curiosa di provare anche Les Soies de Marie, mi sono lasciata sfuggire l’occasione al Forum del Ricamo di Rimini…mi sono dimenticata che c’era lo stand… 😦

E voi ? Conoscete altre marche di filati di seta ? Sicuramente ! Fatemi sapere che poi le proviamo.

Dove si possono acquistare tutti questi filati ? Non esiste un sito che li vende tutti contemporaneamente, alcuni siti sopra citati vendono direttamente e sugli altri ci sono i nomi dei rivenditori. Io ho comprato anche qui:

Lekker ThreadsThreads Express.

Annunci

10 Risposte

  1. Paola, ora mi stampo la paginetta e me la tengo ! Grazie , buona giornata. Qui fa freddino. . . spero che anche da te si respiri.

  2. Più o meno anche io ho provato tutti questi filati, la Belle soie onestamente non ancora ma ho un kit LHN con questa seta che voglio ricamare al più presto!
    Ho provato anche i Glissen Gloss colorwash silk dalla consistenza simile ai Caron, sono cartoncini da 6yd a 12 fili dai colori sfumati, onestamente però il filo mi sembra molto sottile e quindi a differenza dei Dinky dyes, dei Gloriana ecc l’ho usato a due fili e non a 1.
    Ho comprato a Rimini delle matassine e un nastrino di Soie de Marie ma ovviamente non ho ancora avuto il tempo di provarlo, comunque se può esserti utile la base di partenza è la Soie d’Alger :o)

  3. Anche a me devono arrivare un paio di Glissen Gloss che ho acquistato in prova.
    Piuttosto, dove hai comprato quegli anelloni, perfetti per archiviare le matassine?
    Baci
    Veronica

  4. Ah! Dimenticavo. Grazie per aver inserito il mio quaker blog nella tua lista. Ti può interessare questo? Pure Variations (http://purevariations.blogspot.com/)
    Ciao Veronica

  5. Grazie Paola, mi hai fatto venir voglia di provarli tutti !
    anche se adoro i Soie cristale di Caron perchè sono lucenti, morbidissimi e soffici, i prossimi acquisti saranno i thread gatherer silk’n color che hanno delle sfumature bellissime !!!
    Ciao
    Nadia

  6. Anni fa ho usato anche il Neeedle Necessities, lo consigliavano spesso negli schemi americani, non mi ricordo esattamente come si presentavano, so però che ci avevo ricamato un quadretto che mi aveva soddisfatto.
    Personalmente trovo che nel solido il NPS sia il migliore. Negli USA sostituisce il DMC poichè ci sono vastissime tonalità in ogni colore. Negli sfumati scelgo Caron, ma è costoso.Baci

  7. Mitica Paola, che articoletto interessantissimo!Io ne conosco a malapena un paio.Ah!Se ricamo con le mani screpolate (in inverno)brrr,..mi fan venire la pelle d’oca!

  8. Cara Paola,
    non ho mai ricamato con la seta e trovo che il tuo vademecum sia preziosissimo per le neofite come me. (Se avessi l’accortezza di mettere la cremina sulle mani, potrei anche dedicarmi presto ad un ricamino con la seta….:-)))
    Grazie infinite.
    Antonella

  9. Carissima, io acquisto i filati di seta da Casacenina, che credo conoscerai anche tu. Non so quanto siano competitivi i loro prezzi, ma sono scrupolosissimi nelle spedizioni e hanno un catalogo molto ricco.
    Ps Complimenti per il blog!

  10. Great information.Thank you for your sharing

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: